Gabriele Grones, Tobacco, 2023, installation with 20 paintings, oil on canvas glued on wood, 76 x 137 cm

Gabriele Grones e Federico Seppi
HORTUS / La natura della cura – la cura della natura


A cura di / Curated by Roberta Menapace

La mostra vuole indagare il rapporto inesauribile che lega l’essere umano e le piante, attraverso un filtro particolare, quello della cura.
L’esposizione prende le mosse da alcuni antichi erbari conservati nella Biblioteca Comunale di Trento, preziosi volumi illustrati che hanno permesso di tramandare per secoli antichi saperi e conoscenze su piante e fiori. Tra questi, i “Commentarii” di Pietro Andrea Mattioli, botanico senese che ha vissuto per lungo tempo a Cles in qualità di archiatra del Principio Vescovo Bernardo Clesio.

Lo studio degli erbari e l’utilizzo curativo delle piante sono soltanto il punto di partenza di un’indagine più ampia, che vuole guardare alla contemporaneità. Al giorno d’oggi non ci si cura più con erbe o fiori, soppiantati prevalentemente da medicinali sintetici. Si può anzi affermare che i ruoli si siano invertiti: in un pianeta che oggi giorno dimostra di essere sempre più malato, è proprio l’essere umano che deve avere cura del mondo vegetale.
La mostra, quindi, vuole rappresentare un’occasione per indagare le piante e al contempo portare i visitatori e le visitatrici ad indagarsi su cosa l’essere umano può fare per prendersene cura.
Gli ambienti di Palazzo Assessorile ospiteranno i lavori di artisti che con la loro pratica hanno messo sotto la lente di ingrandimento il mondo vegetale e il rapporto uomo – natura. Questo, attraverso l’impiego di una pluralità di media: scultura, pittura, disegno, video e installazioni.

Boccanera Gallery Trento/Milano sarà presente con il polittico “Tobacco” di Gabriele Grones, che si concentra sull’analisi dell’iconologia delle quattro piante sacre ai nativi americani del Nordest e l’installazione site-specific di Federico Seppi, che ricrea un tipico ambiente montano d’alta quota.

The exhibition aims to explore the inexhaustible relationship that binds humans and plants through a particular lens: that of care.
The exhibition starts from some ancient herbals preserved in the Municipal Library of Trento, precious illustrated volumes that have allowed the transmission of ancient knowledge about plants and flowers for centuries. Among these is the “Commentarii” by Pietro Andrea Mattioli, a Sienese botanist who lived for a long time in Cles as the chief physician of Prince-Bishop Bernardo Clesio.


The study of herbals and the medicinal use of plants are only the starting point of a broader investigation that aims to look at contemporary issues. Today, people no longer heal with herbs or flowers, which have been largely replaced by synthetic medicines. One could even say that the roles have reversed: in a world that increasingly shows signs of illness, it is humans who must take care of the plant world.
The exhibition, therefore, seeks to represent an opportunity to investigate plants and simultaneously lead visitors to reflect on what humans can do to take care of them.
The rooms of Palazzo Assessorile will host the works of artists who, through their practices, have magnified the plant world and the relationship between humans and nature. This will be achieved through the use of various media: sculpture, painting, drawing, video, and installations.


Boccanera Gallery Trento/Milan will be present with the polyptych “Tobacco” by Gabriele Grones, which focuses on the analysis of the iconology of the four sacred plants of the Native Americans of the Northeast, and Federico Seppi‘s site-specific installation, which recreates a typical high-altitude mountain environment.

Dates
29.06.2024 – 29.09.2024


Location

Palazzo Assessorile Cles, Trento IT


Our artist

Gabriele Grones
Federico Seppi